Città di Airola

Pubblicazione di Matrimonio

Cosa è: documenti come si fa per ottenerlo: Prima di sposarsi occorre procedere alla pubblicazione, che è un atto con il quale due persono manifestano la volontà di sposarsi.

Data:
10 Giugno 2013

Cosa è: documenti
come si fa per ottenerlo: Prima di sposarsi occorre procedere alla pubblicazione, che è un atto con il quale due persono manifestano la volontà di sposarsi.
La pubblicazione di matrimonio rimane affissa nel Comune di residenza degli sposi per alemeno otto giorni consecutivi.
A partire dal quarto giorno di scadenza delle pubblicazioni, Il Comune presso il quale i futuri sposi l’hanno richiesta rilascia il relativo certificato, che conserva validità per un massimo di 180 giorni dalla data dalla data di rilascio.
Per richiedere la pubblicazione occorre fissare un appuntamento con l’ufficiale di Stato Civile.
Se uno o entrambi i nubendi non conoscono la lingua, occorre che siano accompagnati da un interprete.
REQUISITI:
1) aver compiuto 18 anni, oppure 16 anni con l’autorizzazione del Tribunale per i Minorenni;
2) Per i cittadini Italiani: almeno uno dei futuri sposi deve essere residente aa Airola. Per i cittadini stranieri la residenza non è requisito necessario.
DOCUMENTAZIONE: 
Occorre presentare un documento di identità valido.
Per il matrimonio da celebrarsi con rito civile la documentazione viene acquisita d’Ufficio. Per i nubendi stranieri occorre il nulla osta rilasciato dal consolato straniero in Italia e legalizzato dalla Prefettura.
Per il matromonio da celebrarsi con rito religioso occorre la richiesta di pubblicazioni del parroco della propria parrocchia. Per i nubendi stranieri occorre il,nulla osta dal consolato straniero in italia e legalizzato da una prefettura.
NOTA :
il regime patrimoniale legale tra i coniugi è quello della comunione dei beni; gli sposi, a momento della celebrazione del matrimonio, possono scegliere il regime patrimoniale della separazione dei beni.
SOLO per chi si trasferirà all’estero:
Si consiglia di prenitare, al momento delle pubblicazioni, un documento che potrà essere molto utile ai futuri coniugi ed ai loro eventuali figli: il “libretto internazionale di famigli”. Questo documento viene consegnato in sede di celebrazione del matrimonio, oppure nei giorni immediatamente successivi al matrimonio dallo stesso Ufficio competente alle pubblicazioni. Sul libretto l’Ufficiale di Stato Civile annota: – data e luogo del matrimonio; – regime patrimoniale; – altre annotazioni concernenti il matrimonio; – luogo e data di nascita di eventuali figli. Il libretto è valido nella maggior parte degli stati europei ed è particolarmente utile ai ciniugi che trasferiscono la loro residenza all’estero, in quanto evita continue richieste di certificati in Italia. La sua esibizione potrebbe essere utile per contratti di locazione, per le assicurazioni sociali, per iscrizioni scolastiche etc.
Il libretto internazionale di famiglia può anche essere richiesto successivamente al matrimonio, sempre all’ufficio di stato civile in cui è stato celebrato il matrimonio.
 
chi lo rilascia: Servizi Demografici – Stato Civile

Ultimo aggiornamento

15 Ottobre 2020, 17:23